Articoli

Corso di Astronomia “Il Cielo senza confini” – quarta edizione

Nuova edizione del Corso di Astronomia “Il Cielo senza confini” a cura della prof.ssa Lucia Corbo, che ci guiderà alla conoscenza del cielo e dei suoi astri.

Le lezioni inizieranno mercoledì 21 ottobre alle ore 18.00, proseguiranno mercoledì 28 ottobre e poi, dal mese di novembre, ogni secondo e quarto mercoledì del mese. Inoltre, nel rispetto delle misure per il contrasto e il contenimento del virus Covid19, si terranno a distanza, tramite la piattaforma Zoom.

Per partecipare al corso è necessario essere iscritti alla Biblioteca. Per chi non lo fosse, può compilare il modulo in ogni sua parte e inviarlo a biblioteca@associazionecittadinidelmondo.it. E’ possibile scaricare il modulo di iscrizione cliccando qui.

Invece, per chi fosse già iscritto alla Biblioteca e vuole partecipare la corso, basta inviare una email biblioteca@associazionecittadinidelmondo.it, indicando nome, cognome e indirizzo email.

Stiamo lavorando per riaprire il più presto possibile

Da più di tre mesi, l’emergenza sanitaria legata al diffondersi dell’epidemia da Covid-19 ci ha costretti a chiudere la Biblioteca Interculturale e lo Sportello Sociale ma, attraverso gli strumenti a nostra disposizione, abbiamo fatto tutto il possibile per rimanere in contatto con voi.

In questo momento, non possiamo prevedere con precisione quando saremo in condizione di riprendere le nostre attività e riaprire sia la Biblioteca che lo Sportello, per accogliervi, nel rispetto di tutte le norme di sicurezza.

Stiamo lavorando costantemente per essere pronti a riaprire il prima possibile, garantendo a voi la serenità della frequentazione e condizioni di lavoro sicure per i nostri volontari.

Nel frattempo continuate a seguirci sui nostri social!

#noncisiamomaifermati: Cittadini del Mondo al tempo del Covid-19

Lo scoppio dell’emergenza dovuta al diffondersi del virus Covid-19 e le disposizioni governative volte al suo contenimento e contrasto, c’hanno costretto a ripensare completamente le nostre attività, sia presso Palazzo Selam che nella Biblioteca Interculturale.

Palazzo Selam

Conoscendo la situazione precaria in cui versa lo stabile (che abbiamo denunciato attraverso due Report pubblicati nel 2014 e nel 2018), da metà marzo, attraverso la distribuzione di volantini e la diffusione di messaggi audio, abbiamo iniziato a sensibilizzare e informare gli abitanti sulle regole di comportamento da seguire per prevenire il contagio.
Inoltre sabato 4 aprile i nostri volontari hanno aiutato l’elemosiniere di Papa Francesco, padre Konrad Krajewski, a distribuire beni di prima necessità (cibo, latte, acqua), guanti, mascherine, gel igienizzante, sapone, candeggina e asciugamani.

Il 6 aprile Palazzo Selam è diventato la prima zona rossa di Roma perché due persone sono risultate positive al Covid-19.
In tale contesto, dove le Istituzioni hanno preso il controllo della situazione, su richiesta della Protezione Civile, abbiamo attivato un presidio fuori lo stabile, per fare da mediatori con le autorità presenti e fornire supporto agli abitanti.

Cessata la fase di emergenza, la situazione sanitaria è rimasta sotto il controllo dell’ASL Roma 2, mentre il nostro sportello sociale, due volte a settimana, mantiene un presidio fuori dal palazzo.

 

Biblioteca Interculturale Cittadini del Mondo

Con la chiusura della sede, la pagina Facebook è diventata il centro delle attività della Biblioteca, ospitando il gruppo del Biblio Decameron (attualmente conta 273 membri), dove ogni giorno le persone condividono immagini, video e link relativi ad un determinato tema.
Inoltre, la pagina ha realizzato le dirette video, riguardanti:

  • la presentazione del libroTutto questo mare tra di noidi Beatrice Tauro

 

  • Il Partigiano Nero: storia di Giorgio Marincola

 

  • Sol omnibus lucet: la meridiana di Cittadini del Mondo

 

Infine, i corsi di Teatro per ragazzi, di Astronomia e di Disegno stanno proseguendo a distanza.

 

Scuola di Italiano

Chiusa la Biblioteca, le lezioni della scuola di italiano stanno proseguendo a distanza tramite Skype. Inoltre, sulla pagina Facebook dell’Associazione Cittadini del Mondo è nato il gruppo della scuola, dove vengono condivisi esercizi, video e giochi.


Oltre le lezioni, gli allievi stanno seguendo i video degli incontri del “Percorso di sensibilizzazione su alimentazione e salute” (progetto finanziato dalla Tavola Valdese), curato dal dott. Emiliano Guerra e dalla dott.ssa Francesca Urbani, articolato su sei tematiche:

  • sana alimentazione;
  • reflusso gastroesofageo, gastrite e stitichezza;
  • sovrappeso, obesità e dislipidemie;
  • ipertensione arteriosa;
  • insulino-resistenza e diabete;
  • anticoncezionali e prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili.

I video sono sul canale YouTube dell’Associazione Cittadini del Mondo.

Infine, abbiamo attivato il servizio di doposcuola a distanza, per aiuto compiti e supporto didattico, rivolto agli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado. Per informazioni si può inviare una email a info@associazionecittadinidelmondo.it.

Il ruolo dell’Associazione Cittadini del Mondo nell’emergenza da Covid-19 a Palazzo Selam

Da lunedì scorso, Palazzo Selam è diventato la prima zona rossa di Roma perché due persone sono risultate positive al Covid-19.

In tale contesto, dove le Istituzioni hanno preso il controllo della situazione, l’Associazione Cittadini del Mondo, su richiesta della Protezione Civile, ha attivato un presidio fuori lo stabile, per fare da mediatori con le autorità presenti e fornire supporto agli abitanti.

Inoltre, l’Associazione ha attivato la campagna di raccolta di beni di prima necessità che possono essere portati presso la Polimedica Favino, Largo Alfonso Favino 37. Per maggiori informazioni clicca qui.

L’Associazione Cittadini del Mondo è presente a Palazzo Selam dal 2006 con uno sportello di ascolto, assistenza e orientamento sociali e sanitari, dove gli operatori forniscono alle persone supporto e orientamento ai servizi territoriali, intercettando situazioni di emergenza o particolari fragilità.

L’attività dello sportello socio-sanitario è stata illustrata nei due Report pubblicati nel 2014 e nel 2018.

Rassegna stampa: