Articoli

Liberi di essere – Firma la petizione


L’evento “Fiabe e racconti di inclusione e amicizia per bambin* e ragazz*”, ideato e organizzato dalla Biblioteca Interculturale Cittadini del Mondo, ha scatenato polemiche e attacchi di esponenti del quadro politico italiano, dei media e dell’opinione pubblica. L’iniziativa rivolta alle scuole, annullata a causa dell’emergenza COVID-19, prevedeva la lettura di testi su tematiche LGBTQ+ per sostenere la libera espressione, l’autodeterminazione e l’inclusione.

Un evento, aperto a tutti, si terrà presso la Biblioteca Interculturale Cittadini del Mondo appena passata l’emergenza COVID-19: bambin*, ragazz* e adult* potranno ascoltare insieme le fiabe lette da due Drag Queen in una giornata all’insegna dell’allegria e della leggerezza.

L’incontro inaugurerà un percorso di sensibilizzazione sulle tematiche LGBTQ+ che l’Associazione è intenzionata a portare avanti nei prossimi mesi.

Firma e condividi per far sì che leggere fiabe non sia considerato un abominio e che la nostra iniziativa non venga manipolata e strumentalizzata oltremodo. Per farlo basta cliccare qui: https://action.allout.org/it/m/74a5ef15/?fbclid=IwAR3HE0TD7ao48aiHjeXnwHiSDifh0H1fsWeH1cdI_TvfLQW8MoG3n33vRkk

Liberi di essere Cittadini del Mondo

La Biblioteca Interculturale dell’Associazione di volontariato Cittadini del Mondo ha fortemente voluto ideare, promuovere e ospitare l’eventoFiabe e racconti di inclusione e amicizia per bambin* e ragazz*“, rivolto ai bambini e ai ragazzi, sulla libertà di essere, perché afferma e affermerà sempre che la discriminazione, di qualsiasi ordine e grado, è un’azione umanamente inaccettabile.

La privazione dell’espressione spesso è quella che costringe le persone, in alcune parti del mondo, ancora oggi, nel 2020, a lasciare casa e famiglia, a salire su un gommone e ad arrivare in un paese straniero. Tutti sono da noi accolti, perché crediamo sia importantissimo dare loro appoggio e questo semplicemente perché ognuno, nella libertà del suo essere, ha il diritto di esprimersi e vivere.

Da noi nessuno mai e per nessun motivo verrà discriminato per le proprie scelte, quali esse siano.
Troppe volte ragazzi, anche molti giovani, che avevano l’esigenza di esprimere ciò che sentivano di essere, hanno trovato intorno a loro muri e, credendo impossibile abbatterli, si sono rifugiati nella negazione di loro stessi o addirittura nella morte.

Un’iniziativa di questo genere nasce anche per questo motivo e parte dai più giovani, per rassicurarli che mai, mai, saranno sbagliati.

Speriamo davvero che questa iniziativa coinvolga più persone possibili e sogniamo che i bambini che ci verranno a trovare, un domani, saranno, nella totale libertà del loro essere, felici.

“Per questo è importante oggi raccontare tutte le sfumature, le sfumature che tutti i giorni cerco di fare sul mio volto, beh sono sfumature che tu le puoi vedere e allora è giusto che tutti le possano vedere” Francesco, in arte Cristina Prenestina

P.S.: ricordiamo la famosa citazione nel bene o nel male purché se ne parli. Quindi grazie mille!

#liberidiesserecittadinidelmondo