Reddito di emergenza: come presentare la domanda

Da oggi è possibile presentare la domanda al INPS per il Reddito di emergenza (Rem).

I requisiti per richiedere il Rem sono:

  • residenza in Italia del richiedente;
  • ISEE inferiore a €15.000;
  • reddito familiare riferito al mese di aprile di importo inferiore all’ammontare mensile del beneficio spettante (da €400 a €800);
  • patrimonio mobiliare riferito all’anno 2019 di importo inferiore a €10.000 per nucleo composto da una persona, tale soglia è incrementata di €5.000 per ogni componente successivo al primo fino ad un massimo di €20.000. Se nel nucleo è presente un disabile grave o non autosufficiente la soglia è incrementata di €5.000.

Non hanno diritto al Reddito di emergenza:

  • le famiglie in cui anche un solo componente percepisce o ha percepito uno degli altri sussidi previsti dal decreto Cura Italia (ad esempio il bonus di 600 per le partite Iva o i co.co.co);
  • se un componente del nucleo familiare riceve il reddito di cittadinanza o la pensione (diretta o indiretta, fatta eccezione per l’assegno ordinario di invalidità);
  • chi si trova in stato detentivo o è ricoverato in istituti di cura di lunga degenza o altre strutture residenziali a totale carico dello Stato.

La domanda deve essere presentata all’INPS entro il 31 luglio 2020, attraverso:

  • il sito del INPS;
  • i CAF e Patronati.

L’importo del reddito di emergenza non è fisso, bensì varia a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare: parte da un minimo di 400,00€ ad un massimo di 800,00€, e sarà erogato in due mensilità a decorrere dal mese di presentazione della domanda. Quindi, se la domanda è presentata entro il 31 maggio 2020 saranno erogate le mensilità di maggio e giugno, mentre se è presentata nel corso del mese di giugno 2020 saranno erogate le mensilità di giugno e luglio 2020.

Per informazioni è possibile contattare lo sportello sociale di Cittadini del Mondo, chiamando o inviando un messaggio WhatsApp al 389.9112893 oppure scrivendo una email a sportellosociale@associazionecittadinidelmondo.it.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *