Curriculum

Associazione Cittadini del Mondo Onlus


2018 – IN CORSO

  • Partner della ONG Médecins du Monde France nella realizzazione del progetto “Improving access to healthcare services for migrants and refugees in Rome, Italy”.
  • Titolare del progetto realizzato con il contributo di Roma Capitale - Dipartimento Politiche Sociali “Tutela del diritto alla residenza e all'accesso ai servizi per i titolari di protezione internazionale”.

2017 – IN CORSO

  • Vincitrice Bando Chiesa Valdese Avviso 2016 con il progetto “Madre Lingua”
  • Titolare del Progetto “Tutela dei diritti fondamentali per i titolari di protezione internazionale” finanziato dalla Fondazione OAK
  • Titolare del Progetto  “Improvement of the sanitary help desk of Associazione Cittadini del Mondo in Palazzo Selam” finanziato dalla Fondazione Ferdinando ed Elsa Peretti.
2016 – IN CORSO

  • Titolare del progetto “Organization of Cittadini del Mondo association”, finanziato dalla Fondazione Open Society per il biennio 2016-2018.
2010 – IN CORSO
  • Biblioteca Interculturale:  Allo scopo di permettere agli stranieri di trovare e prendere in prestito libri, informazioni e audiovisivi nella propria lingua e di creare un luogo di cultura e di incontro aperto al quartiere, l’associazione ha stipulato un protocollo d’intesa con l’Istituto Jean Piaget di via Marco Fulvio Nobiliore per costituire nella succursale di via 4 Cincinnato 55 (zona Porta Furba) una biblioteca interculturale con libri in lingua straniera, testi bilingue, testi dedicati ai temi dell’immigrazione e dell’intercultura. L’attività ha avuto inizio nel novembre 2010. Alla scadenza e mancato rinnovo del Protocollo di Intesa con l’Istituto Jean Piaget l’Associazione ha provveduto alla sottoscrizione di un nuovo protocollo di intesa con l’Istituto Damiano Chiesa e nel 2012 ha avviato le attività di ristrutturazione dell’ex appartamento del portiere dell’istituto. La nuova sede della biblioteca interculturale è stata inaugurata, anche grazie al cofinanziamento ottenuto con il progetto “Diritto alla cultura come diritto al sogno”, e ha ripreso le proprie attività dal 25/05/2013.
A giugno 2017 l’Associazione ha ottenuto dal Municipio VII l’autorizzazione a ristrutturare  gli spazi sotterranei dell’istituto, in stato di abbandono, e la concessione all'utilizzo degli stessi. I lavori di ampliamento sono stati cofinanziati dalle Fondazioni Nando and Elsa Peretti e Open Society. I nuovi locali della Biblioteca sono stati inaugurati ufficialmente il 2 dicembre 2017 e l’ampliamento degli spazi ha permesso di estendere l’orario di apertura e organizzare un maggior numero di iniziative.
La Biblioteca garantisce un servizio gratuito di prestito di libri di autori italiani e stranieri in lingua originale, dvd e riviste, di sala lettura e organizza eventi culturali, presentazioni di libri, film e documentari, attività esterne, quali passeggiate alla scoperta del quartiere e laboratori formativi nelle scuole. Nell'ambito dello spazio culturale della biblioteca e con la collaborazione dell’Istituto che la ospita, vengono inoltre organizzati corsi, seminari e incontri su tematiche relative all'immigrazione e all’intercultura. Ad oggi la scuola di lingua italiana è organizzata in tre livelli e cinque corsi. 

2006 – IN CORSO
  • Presidio socio-sanitario a Selam Palace: Da Settembre 2006, l’associazione si è adoperata in un intervento socio-sanitario all'interno del palazzo occupato di Via Cavaglieri n.8 meglio noto come Selam Palace, ed abitato da circa 800 richiedenti asilo e rifugiati del Corno D'Africa (Etiopia, Eritrea, Sudan, Somalia), nell'intento di garantire agli abitanti del palazzo le prime cure sanitarie necessarie, le vaccinazioni contro i virus influenzali e l'iscrizione al medico di base. Da maggio 2010, gli operatori e le operatrici dell'associazione hanno attivato uno sportello di ascolto e orientamento rispetto a questioni sociali, sanitarie, legali e lavorative, per offrire un supporto nelle fasi di richiesta e rinnovo dei permessi di soggiorno, nell'ottenimento di altri documenti utili (carta di Identità, codice fiscale ecc.), nell'iscrizione ai centri per l’impiego, alle scuole per i minori, e in generale per il supporto e l’orientamento ai servizi del territorio.
2016/2017
  • Vincitrice Bando Chiesa Valdese Avviso 2015 con il progetto “Salute e Prevenzione al Palazzo Selam 2”.
  • Titolare del progetto “Improvement of reception conditions for migrants in transit and political refugees at the occupied building in Rome - Selam Palace 2” finanziato dalla Fondazione Ferdinando ed Elsa Peretti, per la promozione dell’attività di orientamento sociale e sanitario nei confronti dei titolari di protezione internazionale e per l’assistenza sanitaria dei migranti in transito all'interno del Palazzo Selam.
  • Titolare del progetto “renovation and reorganization of Intercultural Library and Selam Palace surgery”finanziato dalla Fondazione Ferdinando ed Elsa Peretti.

2015
  • Vincitrice Bando Chiesa Valdese Avviso 2014 con il progetto “Salute e Prevenzione al Palazzo Selam”. Avvio previsto per dicembre 2015. 
  • Titolare del progetto “Improvement of reception conditions for migrants in transit and political refugees at the occupied building in Rome - Selam Palace” finanziato dalla Fondazione Ferdinando ed Elsa Peretti, per la promozione dell’attività di orientamento sociale e sanitario nei confronti dei titolari di protezione internazionale e per l’assistenza sanitaria dei migranti in transito all'interno del Palazzo Selam. Progetto conclusosi con esito positivo a ottobre 2015.
  • Titolare del progetto “Selam Palace 2”, finanziato dalla fondazione Open Society, per il proseguimento dell’attività di advocacy nei confronti di richiedenti asilo e rifugiati presenti nel Palazzo Selam. Progetto conclusosi con esito positivo a settembre 2015. 
2014
  • Progetti - Titolare del progetto “Teniamoci in forma”, finanziato dallo SPES - Centro di Servizio per il Volontariato del Lazio, per lo svolgimento di un progetto di formazione nell'ambito dell’informatica allo scopo di promuovere le competenze e le capacità dei volontari dell’associazione. - Intervento volto alla gestione dell’emergenza dei migranti in transito al Palazzo Selam tra la primavera e l’autunno 
  • Collaborazione con l’Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti ed il contrasto delle malattie della Povertà, la ASL RM B e la Croce Rossa Italiana per l’organizzazione di un ambulatorio mobile presso il Palazzo Selam. 
2013
  • Titolare del progetto “Selam Palace”, finanziato dalla Fondazione Open Society, per la promozione dell’attività di advocacy nei confronti di richiedenti asilo e rifugiati presenti all’interno del Palazzo Selam. 
  • Titolare del progetto “Sportello di ascolto e orientamento sanitario a Selam Palace”, finanziato dalla Regione Lazio, L.R. 29/1993, riparto 2012.
  • Capofila del progetto “Diritto alla cultura come diritto al sogno”, finanziato dal CESV nell’ambito del bando SocialMente, in rete con le associazioni “Mama Africa”, “Selam per la cooperazione e lo sviluppo” e in partenariato con le associazioni “Book Cycle”, “A buon diritto”, finalizzato allo sviluppo della biblioteca interculturale e all'organizzazione di attività formative.
  • Capofila del progetto “Volontariato, Culture Giovanili e Dialogo Interculturale”, in collaborazione con Associazione Mama Africa, Associazione “Il grande cocomero”, “coop. Soc. “Be Free”, “ISTISSS onlus” , “Dipartimento Scienze dell'Educazione Università degli Studi Roma Tre – Roma”, “Istituto di istruzione superiore Jean Piaget”, “Municipio VI”; progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Legge 266/2011, esercizio finanziario 2011, relativo all'individuazione e promozione di azioni e modalità rivolte alla prevenzione del disagio minorile e giovanile. 
2011
  • Adesione al progetto “Rifugiare i rifugiati” promosso dall'Associazione A Buon Diritto, in collaborazione con CIR (Consiglio Italiano Rifugiati), Arci Roma e Associazione Somebody.
2010/2011
  • Partecipazione al progetto per l'accesso precoce alle cure per la tubercolosi da parte di rifugiati e richiedenti asilo, promosso dall'INMI, Ospedale Spallanzani.
2010/2011
  • Collaborazione al progetto “Studio di fattibilità sulle opportunità di microcredito in favore di titolari di protezione internazionale” promosso da Microfinanza, Micro Progress Onlus, IOM (International Organization for Migration).
2010
  • Adesione al progetto Roma città aperta...all'integrazione promosso da CIR (Consiglio Italiano Rifugiati).

FONTI DI FINANZIAMENTO DELL’ENTE 

L’Associazione nel corso del tempo ha ricevuto finanziamenti pubblici e privati dalle istituzioni e dalle organizzazioni descritte nelle Attività svolte. Inoltre, riceve occasionali donazioni da privati.


PARTNER PUBBLICI O PRIVATI, NAZIONALI O INTERNAZIONALI DELL’ENTE 
  • Donor dei progetti in corso nel 2018: Chiesa Valdese, Open Society Foundation, Ferdinando ad Elsa Peretti Foundation, OAK Foundation.
  • Donors dei progetti terminati: Chiesa Valdese, Open Society Foundation, Regione Lazio, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Cesv-Spes. Ferdinando ed Elsa Peretti Foundation, SPES Lazio
  • Partner dei progetti terminati; Progetto “Diritto alla cultura come diritto al sogno”: Ass. Book Cycle, Ass. Mama Africa (capofila), Ass. A buon diritto, Progetto “Volontariato, Culture Giovanili e Dialogo Interculturale”, Ass. Il Grande Cocomero, Coop. Soc. Be Free, ISTISSS onlus, Dipartimento Scienze dell'Educazione Università degli Studi Roma Tre, Istituto di istruzione superiore Jean Piaget, V Municipio Collaborazioni in corso: UNHCR, MEDU, CIR Onlus, Ass.Senza Confine, VII Municipio (Ex X), Associazione A Buon Diritto, Ass.Storie di Mondi Possibili, Associazione Carminella, Associazione Ecologia Urbana, Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione. L’Associazione Cittadini del Mondo partecipa inoltre alle reti: Cesv Lazio (Centro di Servizio per il Volontariato volta a promuovere, sostenere e sviluppare le organizzazioni del volontariato e l'associazionismo di promozione sociale); G.R.I.S (Gruppo Regionale Immigrazione e Salute della Regione Lazio, gruppo regionale per la promozione della salute del cittadino immigrato operante nel territorio regionale); è membro dell’Osservatorio sull’immigrazione dell’ ex X Municipio; partecipa ai tavoli del Consiglio Territoriale sull'Immigrazione presso la Prefettura di Roma.