Biblioteca Interculturale Cittadini del Mondo

Un ponte fra le culture

foto pagina biblioteca
Perché una biblioteca

L'idea di creare una Biblioteca Interculturale nacque dal desiderio di un padre di voler raccontare una storia al figlio nella propria lingua di origine. Il patrimonio culturale di ciascuna persona, sia essa italiana o straniera, va coltivato e mai dimenticato, pertanto leggere libri nella propria lingua e reperire materiali appartenenti alla propria cultura d'origine, sono valori irrinunciabili.
Così inizia nel 2010 il nostro ambizioso progetto di creare una Biblioteca Interculturale nel cuore di uno dei quartieri romani simbolo della resistenza partigiana: il Quadraro.
L’intento è quello di farla diventare un luogo di interscambio e conoscenza reciproca tra italiani e stranieri, in cui praticare concretamente percorsi di convivenza ed integrazione basati sul rispetto comune, senza pregiudiziali chiusure identitarie.


Alla ricerca di una sede

La nostra avventura è iniziata nell’aprile del 2009 con un protocollo d’intesa tra l’Associazione Cittadini del Mondo e l’istituto “Jean Piaget”, che ci dava uno spazio all’interno della loro biblioteca. Ma dopo pochi mesi ci siamo accorti che era troppo complicata la convivenza tra due biblioteche che avevano finalità diverse, così ci siamo spostati in una succursale del Piaget, e dopo dei lavori di manutenzione, il 15 novembre 2010 abbiamo inaugurato la Biblioteca Interculturale Cittadini del Mondo
Siamo rimasti lì fino al 2013, ma sia per problemi organizzativi sia perché eravamo pronti ad un impegno più grande, ci siamo messi alla ricerca di una nuova sede, e dopo vari tentativi andati a vuoto, alla fine i nostri sforzi sono stati premiati. L’allora Municipio X ci propose la casa del portiere della scuola “Damiano Chiesa” e, seppur dopo tante perplessità sulle condizioni in cui versava la struttura, abbiamo accettato.
Così, nel Marzo del 2012 abbiamo firmato un nuovo protocollo d’intesa e nell’Ottobre seguente sono iniziati i lavori di ristrutturazione (autofinanziati) terminati poi l’11 maggio 2013. Il 25 maggio 2013 abbiamo inaugurato la nuova sede con una grande festa che ha visto la partecipazione di tantissime persone.
Tuttavia già dopo pochi mesi ci siamo resi conto che questi locali erano totalmente insufficienti a contenere tutti i libri donati o acquistati; ad ospitare uno spazio dedicato allo studio o alla lettura; ad organizzare attività culturali; e ad accogliere la scuola d’italiano e lo sportello sociale. Che cosa fare? Ci siamo messi all’opera e abbiamo inoltrato all’attuale Municipio VII la richiesta di utilizzo dei locali inutilizzati nel sottoterra della Damino Chiesa.
Dopo riunioni, docce fredde, allungamenti dei tempi, speranze che sembravano vanificate, il 1 Giugno 2016 abbiamo firmato il protocollo per l’assegnazione di questi spazi, che dopo averli ristrutturati e arredati con nostri fondi, il 2 dicembre 2017 abbiamo inaugurato, con una grande festa che ha visto come madrina d’eccezione l’attrice Margherita Buy.

Il patrimonio

Quando abbiamo aperto, nel 2009 la Biblioteca nel “Jean Piaget”, avevamo 246 libri. Oggi, il nostro patrimonio è costituito da oltre 20 mila libri (di cui oltre 1000 per ragazzi), in più di 25 lingue diverse, da quelle europee a quelle asiatiche e africane, dai contenuti più disparati (arte, storia, letteratura, fumetti, ecc.) e un settore multimediale con oltre 1000 DVD.
Nella Biblioteca Interculturale non possono certo mancare libri e pubblicazioni riguardanti il fenomeno dell’immigrazione, con un intero settore costituito dai dossier statistici curati dalla Caritas, da Idos e dal Centro Studi Emigrazione.

I servizi

In Biblioteca è possibile leggere e consultare liberamente libri, DVD, e fumetti che sono esposti negli scaffali. I documenti si possono cercare chiedendo informazioni al personale interno.

Libri, DVD e fumetti sono disponibili gratuitamente per il prestito. Si possono prendere in prestito massimo 3 libri (o fumetti) per 1 mese, e 3 DVD per una settimana.

La sala studio ha a disposizione 16 posti ed è dotata di rete Wi-Fi.

Il personale della Biblioteca è a disposizione per informazioni o per aiutare nelle ricerche bibliografiche.

Per accedere ai servizi della Biblioteca è sufficiente avere la tessera di iscrizione, che è gratuita.

Oltre alle attività peculiari di Biblioteca (prestito di libri, DVD, uso degli spazi per consultazione e studio), in sede e fuori nel quartiere, vengono promosse attività culturali e ludiche: presentazioni di libri, conferenze e dibattiti; corsi; lezioni di storia dell'arte; visite guidate; cene multietniche.

Info e Contatti

Biblioteca Interculturale Cittadini del Mondo
Viale Opita Oppio, 41 00174 Roma
Orari di Apertura:
il lunedì e il martedì dalle 15.00 alle 18.30
il mercoledì, il giovedì e il venerdì dalle 10.00 alle 18.30
il sabato dalle 10.00 alle 13.00
Tel. 0631057259
Cell 3342317354
Email biblioteca@associazionecittadinidelmondo.it
Resp. di Biblioteca Sig. Paolo Guerra